Patata americana, una pianta per il verde garantito in casa

, , Leave a comment

patata, patata americana

A poco più di due mesi dal trasloco è normale iniziare a pensare anche al “verde” della casa, ossia alle piante e ai fiori che si vogliono piantare all’esterno e, perchè no, anche all’interno delle nostre quattro mura.
1° Obiettivo: rendere più verde la casa.
2° Obiettivo: non far morire dopo pochi giorni dall’acquisto le nostre nuove piantine.
Se non avete il dono del pollice verde come la sottoscritta, dopo diversi insuccessi, viene voglia di cercare soluzioni più economiche e quindi di procedere con semine improvvisate, innesti per talee e così via.

Da poco però, ho scoperto che per ottenere un’abbondante cascata di foglie verdi in casa, la patata dolce o patata americana (Ipomoea batatas) è la più indicata e che gli accorgimenti per farla crescere bella e rigogliosa sono davvero solo un paio.
Prima di tutto occorre procurarsi una patata americana e bagnarla sotto l’acqua del rubinetto. Poi bisogna asciugarla bene, lasciarla chiusa in un sacchetto di carta al buio per una decina di giorni.
Solo in questo modo infatti le radici saranno stimolate a venire fuori una volta riportata la patata americana alla luce.

patata americana, patata

La patata americana a questo punto deve essere messa in un barattolo di vetro con acqua e un pizzetto di carbone di legna che evita la formazione di marciumi.
Ocorre scegliere un barattolo dalla giusta circonferenza in modo che la patata si appoggi senza immergersi completamente nell’acqua.
La patata americana ha bisogno di molta luce, ma mai diretta, e in breve dovrebbe comparire una folta cascata di foglie.

 

Leave a Reply